Da bottega a industria: quella di  Lema è uno storia di successo tutta italiana, che oggi vi vogliamo raccontare. Le origini risalgono agli anni ’30, quando Angelo Meroni, apre una bottega artigianale specializzata in arredi classici, nel centro di Arosio, in Brianza. Negli anni ’50 quella bottega diventa negozio, nel centro di Milano: sono gli anni del boom, e delle prime collaborazioni con architetti e designer. Negli anni ’70 il grande salto: la creazione del primo stabilimento, ad Alzate, la cui progettazione è affidata ad Angelo Mangiarotti ed è votata alle logiche moderne di produzione industriale. Qui, nel 1978 viene avviata la produzione di Lo Scaffale, il primo sistema a spalla portante prodotto in Italia su scala industriale e proposto in più finiture, disegnato da Tito Agnoli . Seguirà, nel 1981 Armadio al centimetro, il primo armadio industriale su misura. Il successo porta, nel 1992, all’apertura di un secondo stabilimento, a Giussano, oggi è dedicato alla divisione contract. Nel 1994 Piero Lissoni diventa art director dell’azienda. Ciò che caratterizza l’azienda è una grande concretezza, una produzione schietta e realizzata all’interno. Non a caso, Lema è stata scelta per alcuni dei più prestigiosi progetti contract al mondo. A Londra, Lema ha aperto il suo primo flagship store di proprietà i suoi arredi sono stati scelti anche per il Great Scotland Yard hotel, che aprirà a breve i battenti in quella che era la sede storica della polizia londinese. Ma è solo una delle collaborazioni della divisione contract che oggi rappresenta il 45% del fatturato dell’azienda. Tra le ultime realizzazioni in questo ambito c’è anche 565 Broome Soho, il primo progetto residenziale firmato da Renzo Piano Building Workshop a New York per il quale Lema ha già fornito gli armadi per diversi appartamenti e gli arredi per la serata di presentazione (immagini che seguono).

LEMA

Il passato e il futuro

Lema ha dunque saputo adattarsi alle nuove dinamiche di mercato, senza dimenticare il saper fare artigianale da cui la sua storia ha avuto inizio. I suoi arredi, sono infatti, un’evoluzione continua di ciò che è stato progettato alle origini. Un esempio? L’Armadio al centimetro, cavallo di battaglia di Lema, si presenta oggi con una totale libertà compositiva e modularità spinta per adattarsi a ogni tipo di ambiente, e integra una tecnologia brevettata: Lema Air Cleaning System, realizzato in collaborazione con Air Control. Con una speciale lampada UV genera una reazione fotocatalitica che distrugge con un principio attivo naturale le sostanze inquinanti, batteri e muffe, depurando così interamente l'armadio, incluso il retro e abbattendo in misura superiore al 90% i cattivi odori da indumenti e scarpe. Innovazione non significa solo tecnologia, ma anche nuove abitudini, ecco perché Piero Lissoni, con Lema, ha progettato anche il sistema per cabina armadio Hangar, che prevede anche una zona lounge dove rifugiarsi e rilassarsi. Se armadi, scaffali e arredi freestanding sono la produzione caratteristica dell’azienda, la novità, del 2013 sono gli imbottiti, in cui torna il concetto cardine della modularità, e del dettaglio artigianale abbinato all’efficienza industriale. Tra le novità presentate al Salone del Mobile 2019, si fanno notare il sistema giorno L40 di David Lopez Quincoces (in copertina) e la sedia e poltroncina Ombra di Piero Lissoni (in basso): oggi la “casa Lema” è un sistema completo di arredo della casa, caratterizzata da una sobria creatività che non va mai sopra le righe eppure non manca di guizzi e colore. Si tratta di arredi raffinati ma non “difficili”, in un giusto equilibrio di bellezza e funzionalità, retaggio della concretezza delle preziose radici artigianali dell’azienda.

 Ombra by Lema

Nelle immagini: Tavolo  ALAMO - David Lopez Quincoces; Sedie  BAI LU -Neri&Hu; Divano YARD - Francesco Rota; Poltrone  ALTON  - David Lopez Quincoces; Tavolini  SIGN - Studio Kairos; Letto SOFTLAND - Ludovica + Roberto Palomba; Sedia  BEA - Roberto Lazzeroni; Scrivania  VICTOR - Roberto Lazzeroni; Sedia OMBRA - Piero Lissoni.

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle ultime tendenze del mondo del design.

Possiamo aiutarti? Il nostro servizio di progettazione è a tua disposizione per aiutarti ad arredare casa con uno stile unico: il tuo. Contattaci via mail a hello@mohd.it o telefonando al numero +39.090.6258945.